Corso di formazione in Diritti Umani, Gestione del conflitto e Pace

Si informa che la prima lezione del corso si è svolta il 27 aprile 2018.

L’aula riservata per le lezioni del corso è presso il Dipartimento di economia dell’Università degli studi di Roma ‘Tor Vergata’ via Columbia, 2,  aula p.8, 1 piano edificio didattica, il venerdì, dalle 14 alle 19, e il sabato, dalle 9 alle 14.

Il termine finale per le iscrizioni è stato prorogato al 31 maggio 2018.

 

L’istituzione Onu dell’Università per la Pace, l‘Università di Roma Tor Vergata  e l’Università Internazionale per la Pace – Roma Onlus hanno realizzato un corso di formazione in Diritti Umani, Gestione del conflitto e Pace accessibile anche a studenti in possesso del solo diploma di scuola secondaria.

Il progetto formativo è stato realizzato in collaborazione con il Centro di Ricerche Economiche Giuridiche (Creg) dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, con la partecipazione del Centro Studi e Ricerche Idos.

Il corso ha la durata di un anno ed è articolato in una prima parte didattica, organizzata in 12 moduli di insegnamento rivolti interamente alla promozione e alla tutela dei diritti umani mediante un approccio multidisciplinare. E’ presente anche una seconda parte pratica, costituita da un periodo di stage presso organizzazioni nazionali ed internazionali, governative e non, progettata attraverso la personalizzazione dei percorsi formativi. il percorso prevede anche la possibilità di svolgere un tirocinio di un mese nell’istituzione Onu dell’Università per la Pace, nella Repubblica del Costa Rica.

Finalità

Il corso, rivolto ad un numero di almeno 16 studenti ed un massimo di 40, ha durata annuale ed è articolato in una prima parte didattica, organizzata in 12 moduli di insegnamento rivolti interamente alla promozione ed alla tutela dei diritti umani mediante un approccio multidisciplinare ed una seconda parte pratica, costituita da un periodo di stage presso organizzazioni nazionali ed internazionali, governative e non, progettata attraverso la personalizzazione dei percorsi formativi.

Il corso vuole formare figure professionali nel campo dei diritti umani e della democratizzazione, con un approccio orientato alla pratica. Si tratta di un corso multidisciplinare che si occupa dei legami tra i diritti umani, la democrazia, la pace e lo sviluppo e che offre un approccio di azione politica orientata a conoscere le relazioni internazionali, diritto, filosofia, storia e antropologia dei diritti umani.

Ci si attende che lo studente alla fine del corso sia altamente specializzato e qualificato per poter partecipare a programmi ed interventi di tutela e promozione dei diritti umani. Si tratta di realizzare figure impegnate in elaborazione e rendicontazione di progetti di cooperazione, formazione ed educazione allo sviluppo, gestione di progetti di microcredito, copertura di diversi ruoli all’interno di organizzazioni internazionali ed altre importanti organizzazioni non governative, sul territorio nazionale, in Italia ed all’estero nell’ambito della cooperazione internazionale decentrata. Si intende quindi con ciò ottenere anche una risposta in termini di prospettive occupazionali dei potenziali partecipanti.

Il Corso risponde ad una domanda crescente di formazione sul tema dei diritti umani che possa tradursi in operatività professionale. La domanda giunge dai giovani laureati in discipline giuridiche e altre discipline umanistiche e non, da professionisti del settore che desiderano aggiornarsi e dagli enti pubblici e privati che ricercano questi profili professionali. L’obiettivo della formazione offerta è la messa in rete degli enti istituzionali e delle organizzazioni non governative presenti sul territorio con gli studenti così formati per creare occasioni di operatività efficace, sia nel territorio nazionale che in altre realtà dove, in un epoca di multiculturalismo, l’importanza della mediazione sociale e culturale è innegabile.

L’obiettivo finale del corso è la costituzione di un Albo internazionale di esperti con la qualifica di riferimento degli “Analisti delle crisi umanitarie”, capaci di affrontare le crisi e le discriminazioni,  progettando e gestendo programmi sociali, politici, economici e culturali di assistenza e promozione di flussi migratori nonché iniziative per la risoluzione delle crisi nelle aree di conflitto del mondo. In questa direzione la figura dell’“Analista delle crisi umanitarie” si evince anche come portatore di una nuova professionalità capace di rispondere ai bisogni complessi, talora emergenti e spesso con espressioni acute, che si riscontrano nel sociale e ai diversi livelli di governo della comunità.

Con questo progetto si assicura la formazione di esperti in grado di agire in collaborazione con enti e istituzioni pubbliche nazionali e locali, con organizzazioni no-profit, ONG, organismi internazionali, civili e militari, come responsabili di percorsi operativi per lo sviluppo e la facilitazione dell’integrazione e dell’accoglienza nel contesto sociale del territorio e per la realizzazione di interventi progettuali nelle aree di crisi. Responsabilità dell’esperto sarà anche quella della formazione di operatori a livello locale per la diffusione di una educazione adatta alle esigenze della realtà migratoria: promozione umana e sviluppo della cultura, comprensione di se stessi e dell’altro, armonizzazione dell’interculturalità e del dialogo interreligioso per meglio cogliere le diversità, le identità etniche, i valori tradizionali e i pregiudizi. In questa direzione il Corso fornirà elementi di analisi e di conoscenza necessari a incontrare le esigenze di una società sempre più caratterizzata dalla multietnicità e dalla interrazialità.

Destinatari del corso

Professionisti iscritti agli ordini professionali, esperti di migrazione, volontari, a cui trasmettere la conoscenza delle situazioni della mobilità umana per offrire dati e fondamenti idonei a curare non solo la difesa e la promozione dei diritti umani di migranti e rifugiati nelle realtà sociali ma anche l’informazione e la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla realtà migratoria tramite ricerche, analisi, riflessione, divulgazione e pubblicazione di contenuti relativi alla questione migratoria e temi relazionati.

Possono partecipare alla selezione per l’ingresso al Corso tutti coloro che abbiano una sufficiente conoscenza della lingua inglese e siano in possesso di uno dei seguenti titoli:
a) Diploma di maturità di qualsiasi tipologia di scuola;
b) Laurea triennale di qualsiasi indirizzo;
c) Laurea magistrale di qualsiasi indirizzo.

Articolazione e programma

Scarica qui il bando completo

Lo studente deve scegliere, al momento dell’iscrizione, la sede geografica dello stage finale (Italia o Costa Rica):

Italia: Sezione A)+B1);

Costa Rica: Sezione A)+B2).

Il Corso si articola in 2 Sezioni:

– Sezione A): attività didattica frontale presso la sede dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” – 4 aree, 12 moduli e 33 insegnamenti: 150 ore, 21 CFU/ECTS, e verifica scritta finale;

– Sezione B):

* B1) scelta stage Italia: attività esperienziale presso istituzioni che operano nel campo della difesa dei diritti umani con sede in Italia – stage di 325 ore (1 mese) e Project Work finale in inglese: 18 CFU/ECTS;

* B2) scelta stage Costa Rica: attività didattica frontale ed esperienziale presso la sede dell’Università per la Pace del Costa Rica mandataria delle Nazioni Unite (Upeace UN University) – 40 ore (1 settimana) di didattica frontale, con verifica finale, 225 ore di stage (3 settimane) e Project Work finale in inglese: 21 CFU/ECTS.

Programma di studio:
Sezione A)
Modulo 1 – Demografia e salute – 12h
Modulo 2 – Ambiente e Sostenibilità – 16h
Modulo 3 – Politiche per la pace – 16h
Modulo 4 – La tutela dei diritti dell’uomo – 12h
Modulo 5 – Crimini internazionali e sicurezza – 10h
Modulo 6 – Il Diritto umanitario nei rapporti internazionali – 12h
Modulo 7 – Diplomazia internazionale e geografia politica – 12h
Modulo 8 – Politiche migratorie, diritto dell’immigrazione e asilo- 16h
Modulo 9 – Tutela delle minoranze e cooperazione internazionale – 18h
Modulo 10 – Comunicazione e gestione delle crisi – 10h
Modulo 11 – Imprenditoria Straniera, ONG e attività missionaria – 8h
Modulo 12 – Finanza etica e diritti dell’uomo – 8h
Al termine del corso e prima dello stage finale lo studente dovrà sostenere una prova di verifica scritta del profitto.
Sezione B)
Sezione B1 e B2
Durante il corso ogni partecipante lavorerà ad un proprio PROJECT WORK che verrà completato durante lo stage finale di un mese e presentato oralmente in inglese al termine della Scuola.
Solo Sezione B2
Durante il mese di stage finale sono previste 40 ore di lezioni frontali addizionali (1 settimana) secondo il programma degli argomenti che sarà definito da Upeace in relazione ai progetti che saranno sviluppati dagli studenti, con verifica scritta finale.

Calendario del Corso

Data di pubblicazione del bando: 10 gennaio 2018.
Data termine iscrizioni: 31 marzo 2018.
Data inizio lezioni: 15 aprile 2018.
15 aprile 2018/15 maggio 2018: moduli 1-3
16 maggio 2018/15 giugno 2018: moduli 4-6
16 giugno 2018/15 luglio 2018: moduli 7-9
1 settembre 2018/30 settembre 2018: moduli 10-12
Data termine lezioni: 30 settembre 2018.
Data inizio stage finale: 2 novembre 2018.
Data termine stage finale: 2 dicembre 2018.
Chiusura corso: 15 dicembre 2018.

Sede delle attività didattiche

Le lezioni frontali, i seminari, nonché le attività di coordinamento e organizzazione, si terranno presso le aule del Dipartimento di Economia e Finanza dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, dell’Università Internazionale per la Pace – Roma “Unipace” e dell’Università per la Pace del Costa Rica (Upeace UN University), in San Josè de Costa Rica.
Le lezioni a Roma si svolgeranno il venerdì (orario 14/19) e il sabato (orario 9/14).

E’ possibile frequentare le lezioni in videoconferenza, con la possibilità di interagire con il docente, presso sedi decentrate su tutto il territorio nazionale che soddisfino il requisito minimo di 5 iscritti.

Costo

La partecipazione è subordinata al versamento di una quota di importo variabile in base alla scelta, da parte dello studente, della sede geografica dello stage finale:

Italia: Sezione A)+B1);

Costa Rica: Sezione A)+B2).

Nel caso di stage finale presso la sede dell’Università per la Pace del Costa Rica alla quota è da aggiungere un rimborso delle spese di viaggio, vitto e alloggio presso la sede di Upeace per la durata dello stage (1 mese).

Sezione A) + B1): attestato finale da 39 CFU/ECTS, 1.700 euro.

Sezione A) + B2): attestato finale da 42 CFU/ECTS oltre alla pubblicazione del progetto finale e presentazione progetto svolto all’estero, in ambito internazionale, 3.500 euro (1.700 euro + 1.800 euro spese stage finale). Questo percorso prevede un tirocinio formativo e attività didattiche nella sede nella Repubblica del Costa Rica dell’Università per la pace (Organismo Onu), con il riconoscimento finale di 3 CFU/ECTS in più rispetto al percorso A) + B1), con pubblicazione degli atti di ricerca e studio e presentazione del lavoro in convegni internazionali. Per questa sezione il costo è di 1.800 euro in più rispetto al percorso A) + B1) (comprensive di attività di studio, spese di viaggio aereo, visto, vitto e alloggio in pensione completa).

Sono previste borse di studio di 500 euro per i candidati più meritevoli – a seguito di colloquio e analisi dei cv – a parziale copertura dei costi.

Modalità si iscrizione

Il versamento della quota di iscrizione deve avvenire con le seguenti modalità:
a) 50% al momento dell’iscrizione;
b) 50% entro 15 giorni dall’inizio del corso.
Il corso sarà attivato con un minimo di n.16 iscrizioni e un massimo di 40 iscrizioni.
I versamenti dovranno essere effettuati tramite bonifico bancario sul conto corrente intestato a Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” presso Unicredit SpA, Via Orazio Raimondo 18, Agenzia 75, codice IBAN IT26X0200805168000400695175. Sulle causali occorrerà indispensabilmente indicare per ogni rata: Corso Diritti Umani Conflitti e Pace 2017/18”
Per procedere con l’iscrizione occorre inviare, entro il 31 marzo 2018, il modulo compilato (scaricabile dal link in basso) con allegato curriculum, copia documento di identità e del titolo di studio, copia del bonifico effettuato, all’indirizzo mail: info@unipaceroma.org.

Attestato finale

Al termine del corso verrà rilasciato un Attestato di formazione e qualificazione professionale, nelle due forme a 39 o a 42 CFU/ECTS, con il doppio titolo dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e dell’Università per la Pace del Costa Rica, mandataria delle Nazioni Unite.

Contatti e informazioni

Segreteria organizzativa Unipace Roma:
Via Nomentana n.54, Roma – Tel. 06/42990932
Orario: Lu/Ve dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17
Area didattica: cell. 3287335917 – 3497442938
info@unipaceroma.org
https://www.unipaceroma.org

Il bando è visibile qui:

https://web.uniroma2.it/module/name/Content/newlang/italiano/action/showpage/navpath/DID/content_id/48694/section_id/4437

Scarica qui la brochure del corso

Modulo di iscrizione

File pdf – Modulo di iscrizione al Corso di diritti umani, gestione del conflitto e pace